home Ricerca per tag "webmaster"


JSE Coin, l'alternativa a Google AdSense

Google AdSense è probabilmente il servizio di remunerazione più noto nell'ambito dell'online publishing. Permette infatti di generare banner pubblicitari da mostrare sul proprio sito, in cambio di piccoli compensi derivati da visualizzazioni e click dei banner stessi. L'angolo nerd adotta questo servizio da diversi mesi, ma si è rivelato essere molto meno profittevole delle aspettative, portando introiti decisamente inferiori rispetto ai costi di mantenimento del sito stesso. Insomma, a meno di non avere almeno più di visitatori al giorno, AdSense non risulta conveniente, soprattutto se si considerano i rallentamenti nella navigazione dovuti al caricamento dei banner pubblicitari offerti da Google. Ma potrebbe esserci una soluzione, un'alternativa ad AdSense e altri circuiti pubblicitari che soffrono delle stesse problematiche, in grado di generare dei profitti senza compromettere l'esperienza utente. JSE Coin è una criptovaluta nata proprio per i webmaster ed è scritta totalmente in JavaScript per permetterne la rapida integrazione con tutti i siti web. L'idea è infatti quella di far eseguire i processi di hashing ai PC dei visitatori durante la loro permanenza sul sito web attraverso uno script caricato dal browser, tutto questo sempre nel rispetto dell'utente. Il mining infatti viene effettuato utilizzando pochissime risorse, tanto da rendere il processo impercettibile in termini di rallentamenti e lag [1]. Inoltre lo script fornisce un banner di notifica che mette a conoscenza l'utente riguardo all'utilizzo di questa tecnologia, permettendogli di disabilitarla (per maggiori informazioni a riguardo vi rimando alla pagina sulla privacy del sito ufficiale). Ma torniamo un attimo ai JSE Coin... quanto valgono? Attualmente, nulla. Più precisamente si tratta di una nuova criptovaluta, lanciata pubblicamente due mesi fa e non ancora quotata in borsa, pertanto le è stato assegnato un valore simbolico di 1$ e, ora come ora, non può nè essere salvata in un portafoglio virtuale, nè scambiata con altre valute, quali possono essere i Bitcoin o i Dollari. L'ingresso sul mercato dei JSE Coin è previsto per metà 2018 in occasione di una ICO (Initial Coin Offering). Attualmente stiamo testando questa nuova tecnologia ed è possibile verificare il corretto funzionamento dello script dalla console del browser, raggiungibile con Ctrl + Shift + J su Chrome e con Ctrl + Shift + K su Firefox (o, in ogni caso con tasto destro > analizza elemento > scheda "Console"). In ogni caso non esitate a contattarci nel caso in cui notiate rallentamenti, lag o impuntamenti del browser durante la navigazione. Per qualsiasi altra informazione a riguardo vi rimando al sito ufficiale di JSE Coin. [1] Un punto a favore di JSE è che, a differenza di altri script miner come il famoso CoinHive, non utilizza il 100% della CPU del computer, ma solo una minima parte. In questo modo l'esperienza utente non viene compromessa, risultando quasi invisibile agli occhi del lettore.